La vera storia di Italia: la formica che si credeva cicala

C’era una volta una formica.

Per quarant’anni essa fu una delle migliori formiche del formicaio.

Lavorava, produceva, risparmiava e costruiva per se e per i suoi figli un futuro migliore.

Poi un giorno arrivarono gli incantatori di formiche, mascherati da amici.

Questi incantatori fecero credere alla formica la cosa peggiore in cui può credere una formica.
Le fecero credere di essere una cicala!

Le fecero credere di essere stata sprecona, e di aver vissuto al di sopra delle proprie possibilità!

Stregata da quell’incantesimo, la formica, credendosi troppo cicala, diventò ancora più formica, e nonostante avesse lavorato e risparmiato tanto, inasprì ancora di più i sacrifici e l’austerità.

Finché, completamente imbambolata da quell’atroce incantesimo, la formica lasciò morire i suoi figli, e con essi morì anche lei.

Avremmo voluto dire a questa formica una cosa sola.

Avremmo voluto consigliare a questa formica di studiare e capire la macroeconomia.

Avrebbe così potuto smascherare gli incantatori, e rispedire al mittente l’incantesimo.

Infatti conoscendo la macroeconomia la formica avrebbe capito che essa non era stata cicala affatto, anzi era stata una delle migliori formiche!

Ed inoltre avrebbe compreso che ci sono anche periodi in cui è giusto e necessario fare le cicale…

Sapete come si chiamava questa formica?

Questa formica si chiamava Italia.

Nel grafico sotto è riportato il saldo pubblico primario in % del PIL dal 1992 al 2013 di Germania, Italia, Francia e Spagna (rispettivamente linea arancione, gialla, verde e violetta).

Come si vede chiaramente, stregata dall’incantesimo di traditori e falsi amici, la formica Italia effettuò cospicui avanzi primari pubblici per più di 20 anni.

Molto di più delle altre formiche che le urlavano “Cicala!”.

Avanzo primario

Un trattamento che avrebbe ammazzato un elefante, figuriamoci una formica….

Guardate anche la prossima figura. In essa è riportata la spesa pubblica pro-capite dal 1992 al 2013 della formica Italia (violetto) rispetto a Germania (rosso) e Francia (verde). La linea azzurra invece è la media dell’Eurozona.

Come vedete, la formica Italia spese sempre meno di Germania e Francia e sempre in linea con la media dell’ Eurozona.

Spesa pubblica reale pro capite


Ancora un’ altra figura. Sotto vedete il grafico della media ore lavorate per lavoratore dei principali paesi occidentali nel 2012.

Vedete, la formica Italia lavorava più di quasi tutte le altre formiche, compresa Germania e Francia!

 media ore lavorate

Se solo la povera formica avesse saputo tutte queste cose…

Cosa? Come dite? La formica è agonizzante ma forse non è ancora morta?

Forse siamo ancora in tempo?

Allora dobbiamo provarci!

Formica Italia, ci senti?

Ascoltaci!


La Modern Money Theory dimostra che:

  • il Debito Pubblico di uno Stato a Moneta Sovrana è un falso debito. Esso è una scrittura contabile che quantifica la ricchezza finanziaria del settore privato immessa nell’ economia reale dal settore pubblico.
  • l’Inflazione può diventare un problema solamente in condizioni di Piena Occupazione e di Piena Produzione.
  • uno Stato a Moneta Sovrana può e deve spendere a Deficit fino al raggiungimento della Piena Occupazione. Il Deficit Pubblico deve essere in ogni momento nella misura giusta per perseguire e mantenere questo obiettivo.

Se capirai questo, cara Italia, comprenderai che tu non sei mai stata cicala, anzi!

Sei stata una delle più brave formiche del formicaio!

E capirai che ciò che ti fa credere cicala è uno spregevole incantesimo, lanciato da traditori e falsi amici, che ambiscono avidamente alle tue inestimabili ricchezze…

Che dite? Sarà ancora viva?

Mi senti formica Italia? Mi senti??

Domenico Rondoni

MMT Umbria

Leave a Reply